Massimo Renda, presidente Caffè Borbone

Caffè Borbone, uno dei principali player italiani nel settore del caffè porzionato (capsule e cialde compatibili), è il Vincitore Assoluto del Premio Eccellenze d’impresa 2020. L’azienda si è aggiudicata anche il riconoscimento nella categoria “Crescita e Sostenibilità” nel corso dell’evento che ieri, giovedì 15 ottobre, si è tenuto al Teatro Manzoni di Milano dedicato alle eccellenze italiane. Il premio, giunto quest’anno alla sua settima edizione, è patrocinato da Borsa Italiana e organizzato da Eccellenze d’Impresa, il progetto nato dalla collaborazione fra GEA-Consulenti di Direzione (con il presidente Luigi Consiglio), Harvard Business Review Italia (con il direttore Enrico Sassoon) e ARCA FONDI SGR (con l’Amministratore Delegato Ugo Loser).

«In poco tempo – ha dichiarato Massimo Renda, Fondatore e Presidente di Caffè Borbone Srl – Caffè Borbone è diventato un treno in corsa e mi sono reso conto di aver bisogno di un compagno di viaggio, che condividesse i miei principi e la mia visione, ma da un’angolazione diversa, e che fosse complementare alla mia. Alla luce dell’evidente complessità della “macchina” ho sentito la necessità di un partner affidabile. Nel 2018 entra quindi in gioco Italmobiliare guidata da Carlo Pesenti, con l’obiettivo di affrontare in modo strutturato l’importante momento che stava affrontando la mia azienda».

Ad aggiudicarsi il premio per la categoria “Innovazione e Tecnologia” a Eccellenze d’impresa è stata Lincotek, nuovo nome dell’azienda Turbocoating, che si occupa principalmente di turbine industriali a gas (IGT), componenti per il settore biomedico e aviazione. L’azienda è stata tra le prime a dotarsi di un impianto di «additive manufacturing» per la produzione di protesi ortopediche, ha sviluppato e affinato nel tempo la realizzazione di rivestimenti (coatings) ad alta tecnologia ed è stata scelta da General Electric come aviation partner per produrre i rivestimenti delle componenti dei nuovi motori leap.

Il premio per la categoria “Internazionalizzazione” è stato attribuito Carel Industries, gruppo leader nella fornitura di soluzioni per il controllo dei sistemi di condizionamento, umidificazione e refrigerazione per applicazioni industriali e commerciali. Nel 2019 Carel ha servito circa 6.700 Clienti in più di 80 Paesi ed in 5 continenti e circa l’80% dei suoi ricavi arrivano oggi dalle vendite effettuate fuori dall’Italia. In termini di produzione, la società ha 9 impianti, 4 in Italia, 1 in Croazia, 1 in Germania, 1 in Cina, 1 negli Stati Uniti e 1 in Brasile. A ciò si accompagnano le circa 25 filiali commerciali sparse per il mondo.

Nella categoria riservata alle “Start-up”, il riconoscimento è andato a Kineton, azienda che fornisce servizi di ingegneria avanzata a player dei settori automobilistico, media, telecomunicazioni e intrattenimento. Fondata nel 2017, Kineton ha avuto una crescita repentina e esponenziale, arrivando ad essere considerata oggi come una fra le realtà più importanti nel proprio settore, con più di 300 dipendenti che continuano ad aumentare: a marzo e aprile scorsi, infatti, in piena emergenza da Covid-19, Kineton ha assunto circa 20 persone.

In ogni categoria sono state assegnate, a fianco dei premi, anche due menzioni speciali, ricevute rispettivamente da: Zucchetti e dalle cantine Ferrari per la categoria “Crescita e Sostenibilità”, da Sorint e IRBM, per “Innovazione e Tecnologia”, da Simonelli Group e LU-VE Group per i loro meriti nel processo di “Internazionalizzazione” e da E-Novia e Credimi, fra le “Start-up”.